fbpx

3 modi per bloccare un sito Web su Smartphone

Vuoi proteggere tuo figlio da contenuti inappropriati mentre è online? Che tu sia preoccupato per il porno, i siti di giochi o servizi come Netflix e YouTube, ho analizzato per te i modi più semplici per bloccare un sito Web o un servizio online, su smartphone con tre diverse app: Apple Screen Time, Bark e BlockSite.  

Come bloccare un sito Web utilizzando Apple Screen Time (solo dispositivi mobili Apple)

  1. Sul dispositivo iOS di tuo figlio, apri Impostazioni. 
  2. Scorri verso il basso fino a trovare Screen Time ed aprilo. 
  3. Quindi, apri Restrizioni di contenuto e privacy. 
  4. Successivamente, apri Restrizioni contenuto.
  5. Quindi, apri Contenuto Web. In questa schermata, puoi scegliere di limitare i siti Web per adulti o puoi bloccare tutto e consentire solo alcuni siti Web in cui accedi manualmente.

In fondo alle opzioni, c’è un’altra voce. Qui puoi bloccare singoli siti Web aprendo “Aggiungi sito Web” in “MAI CONSENTIRE”. Qui è dove digiti i siti specifici che desideri bloccare, come fortnite.com, ad esempio. Se non conosci necessariamente tutti i nomi di tutti i siti potenzialmente dannosi, controlla la sezione successiva! Ti consigliamo di eseguire questi passaggi dal tuo telefono con Family Sharing abilitato in modo che tuo figlio non possa modificare le impostazioni una volta che hai finito.

Come bloccare i siti Web utilizzando Bark

Sfortunatamente Bark (ancora) non è completamente disponibile in Italia, ma per alcune piccole attività può fare al caso nostro. Bark è la tua migliore opzione se desideri di bloccare qualsiasi sito Web e tantissimo materiale di diverse categorie di contenuti, come siti Web per adulti, giochi, social media e molto altro. Ciò significa che non devi conoscere tutti i siti potenzialmente preoccupanti.

  1. Se sei un utente di Bark, vai alla dashboard e trova il profilo di tuo figlio. Se non lo sei ancora, non preoccuparti! Vai su bark.us e iscriviti per una prova gratuita di una settimana. Come già accennato, purtroppo bark non è ancora completamente disponibile in italia, ma presenta un insieme di funzionalità che possono essere sfruttate in maniera semplice ed intuitiva. Contattami nel caso in cui tu abbia bisogno di un supporto nella configurazione di bark
  2. Dalla tua dashboard, seleziona Impostazioni e poi Parental Control.
  3. Qui puoi rivedere le rule set che hai pianificato.
  4. Scorri verso il basso fino a visualizzare la Rule Set Screen Time e seleziona il rule set attualmente applicato.
  5. Imposta l’app o il sito su Blocked. Puoi bloccare intere categorie di siti o singoli URL.
  6. Ripeti questi passaggi per qualsiasi altro set di regole per il tempo di utilizzo che hai pianificato.

Come bloccare i siti Web utilizzando BlockSite

BlockSite è un applicazione gratuita disponibile per il download in App Store e Google Play che permette di impostare ai siti web di filtro sul dispositivo di tuo figlio. Ecco come bloccare un sito Web su dispositivi iPhone con esso:

  1. Inizia andando all’App Store. 
  2. Scarica BlockSite ed una volta installato, aprilo.
  3. Quando ti chiede di abilitare la VPN, fallo. (Una VPN è uno strumento che ti consentirà di bloccare i siti con l’app.) 
  4. Quindi, tocca il + nell’angolo in basso a destra. Digita l’indirizzo del sito web che desideri bloccare. Verrà visualizzato un elenco nei risultati di ricerca di seguito. 
  5. Trova quello che stai cercando e tocca il +. Si trasformerà in un segno di spunta. Ripeti con tutti gli altri siti web che desideri bloccare, quindi fai clic su “Fine” quando hai finito. 

Ultimo suggerimento: Parlare apertamente con i propri figli

Uno studio del Center for Parenting Education ha rilevato che i bambini e gli adolescenti di età compresa tra 8 e 28 anni trascorrono circa 40 ore alla settimana davanti allo schermo di uno smartphone, computer o consolle. I bambini iniziano presto ad utilizzare Internet ed è compito dei genitori aggiungere protezioni e filtri per garantire un ambiente online sicuro. Ma soprattutto è compito dei genitori, educare in maniera sana i propri figli a sapersi “difendere online”.

I bambini utilizzano sempre di più Internet e la frequenza di utilizzo è sempre in salita. Il momento giusto per parlare con i tuoi figli di “sicurezza informatica” è adesso.